Fiorenza de Bernardi

Fiorenza de Bernardi

“Parlare di Fiorenza è sempre difficile, perchè nonostante la sua lunga esperienza, ha sempre mostrato un animo umile e amichevole sebbene non certo propriamente pacifico. Le sue battaglie per il ruolo delle donne nell’aviazione italiana sono battaglie storiche che continuano tutt’oggi.
Eppure, chi l’avvicina oggi così come anni fa, chi la conosce, la considera facilmente una cara amica, un consigliere e una donna dalla immensa umanità.
Non credo di sbagliare quando dico che la storia del volo al femminile, in Italia, non sarebbe quello che è adesso se non ci si fermasse a parlare di Fiorenza. La sua carriera da pilota inizia nel lontano 1951, per arrivare nel 1967 quando diventa la Prima pilota di linea in Italia.
Una carriera breve ma intensa, piena di innumerevoli esperienze che le hanno dato la possibilità di conoscere le pilote colleghe di tutto il mondo.
Da allora è nata la voglia di promuovere il volo al femminile anche in Italia e di farlo attraverso un’associazione, l’ADA, Associazione Donne dell’Aria”
(Libretto FlyDonna2016)

Cortina d’Ampezzo 1967
Il volo AERALPI da Venezia sbuca dalle nuvole dal passo di Giau. L’avvicinamento si compie in contatto radio con una persona che dalla finestra guida i piloti. Il Twin Otter atterra e si dirige verso il piccolo piazzale con la palazzina di legno.
Ai comandi c’era Fiorenza de Bernardi, la prima donna pilota di linea in Italia.
(www.fiorenzadebernardi.it)
Durante il weekend a San Donà di Piave in provincia di Venezia abbiamo conosciuto Fiorenza e abbiamo avuto l’onore di chiacchierare con lei per tutto il weekend. Abbiamo scoperto che è rimasta la stessa donna determinata e semplice nonostante la sua notorietà. Una donna di 87 anni che quando inizia a raccontare della sua vita ci si rimane affascinati.
Quando mi sono avvicinata al mondo del Volo ho fatto delle ricerche e ho trovato Fiorenza sul web e non vedevo l’ora di incontrarla. E’ diventata il mio mito e mi ero promessa che se un giorno l’avessi incontrato, mi facevo la foto con lei cosi i miei studi come mongolfierista e appassionata del volo avrebbero avuto la motivazione giusta per continuare.
Ma Fiorenza mi ha regalato di più, mi ha regalato del suo tempo, della sua simpatia e della sua forza.
Mi sono innamorata di lei tutte le volte che mi sorrideva e di tutte le volte che si ricordava di me.

Sono onorata di far parte dell’ADA (Associazione donne dell’Aria)

Spero un giorno di essere come te e continuare con il mio sogno di volare e di motivare altre ragazze/donne come hai fatto tu.
Annunci


Categorie:Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Paper Girl in a Paper Town

Aspirante scrittrice. Sono una ragazza di carta in una città di carta

Professoressa Orrù

Latino e Greco per le mie classi del Liceo Dettori di Cagliari fino a settembre 2017; ora anche altro, anche per altri

Jesslan

Una bionda a 88 mph

JSunflower

Segui i tuoi sogni, loro conoscono la strada.

Michela Silvia D'Alessandro Fotografia

"The emotions seen by my eyes"

Stefano Cicchini

Italian Influencer & Instagram Specialist

Diario di una psicopatica sentimentale

Un professionista non se la prende mai con un cretino. Luis Sepulveda

Gabo Serra PH Travel

Ci sono due modi per vivere: uno è viaggiare ed essere felici, l'altro non lo conosco.

hovogliadichiacchiere . . .

cosa c'è di meglio di una bella chiacchierata fra amici?

Storie in punta di righe

fiabe, racconti e ritratti di parole

Povertà e Ricchezza

OSARE RENDE LIBERI

lagendadichiara

working to get out of my comfort zone, or maybe, make it bigger !

tacotacorinbimbim

in alta definizione

Chiavari EMOZIONI tra Caruggi e Portici

Da un'Emozione nasce un Disegno da un Disegno un'EMOZIONE

EmoticonBlu

Mi contraddico? Certo che mi contraddico! Sono grande, contengo moltitudini! (W. Whitman)

hicetnunc.wordpress.com

La sensibilità è un dono prezioso e raro. Chi è sensibile sente il doppio e in anticipo, sente la pioggia prima ancora che gli cada addosso e sente le urla di chi piange in silenzio, chi è sensibile non ha bisogno di spiegazioni inutili, preferisce un abbraccio muto.

Letture/Lecturas

"Leggere è sognare per mano altrui. /Leer es soñar de la mano del otro " Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine- Libro del desasosiego

dimensioneC

Se apro la porta al mondo, forse qualcuno entrerà

I bit-elloni

Retrogames, Videogames, Console e Retrogaming

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: