COSA FARE DURANTE UN ATTENTATO TERRORISTICO, CONSIGLI UTILI …

Siamo in mezzo ad un mondo triste in cui la morte è diventata la notizia di tutti i giorni, quasi quasi ci stiamo abituando a questa realtà, purtroppo stiamo perdendo molti fratelli e sorelle, e oggi all’improvviso hanno fatto un attentato in un centro commerciale a Monaco di Baviera… noi preghiamo tutti i giorni, ma abbiamo paura e siamo pronti a reagire, ecco perché condividiamo alcuni consigli utili per reagire se vi trovaste in mezzo ad un attentato terroristico.

Esistono degli accorgimenti utili da prendere se ci si ritrova sulla scena di un attentato.
Le norme da rispettare seguono i semplici principi dello “scappa, nasconditi, dai l’allarme”.
Sembra facile a dirsi, meno a farsi ma la prima cosa è cercare di non farsi prendere dal panico.

Secondo le autorità chiunque si trovi coinvolto in una sparatoria dovrebbe immediatamenteindividuare le vie di fuga disponibili, convincendo anche chi si dovesse trovare vicino ascappare.

Se la fuga risultasse eccessivamente pericolosa, la soluzione migliore sarebbe quella di trovare un buon nascondiglio e non di fingersi morti, per evitare di essere scoperti e presi come ostaggi.

All’interno del nascondiglio, bisogna ricordarsi di togliere la suoneria a qualunque dispositivo elettronico si stia portando con sè, contattando immediatamente le autorità.

Una volta che si è fuori pericolo, guardatevi di nuovo intorno per rendervi conto se c’è qualcuno che ha bisogno di aiuto e poi cercate le forze dell’ordine. Appena possibile lasciate l’area, dal momento che potrebbe seguire un altro attacco.

Mail, telefonate, sms e altri mezzi ancora sono degli ottimi metodi per far sapere alle forze di sicurezza dove ci si trova, dove sono precisamente gli attentatori e se ci sono o meno degli osteggi coinvolti nell’assalto. Appena possibile mandate un messaggio ad amici e familiari per non farli preoccupare.

I civili devono tenere le mani in vista ed evitare movimenti bruschi, per non essere scambiati per attentatori. Devono inoltre essere disposti a fare quanto richiesto dalla polizia senza opporre la minima resistenza ed tenersi pronti a scappare durante l’evacuazione.

Se c’è un’esplosione bisogna buttarsi per terra. Se possibile, trovare riparo dietro qualcosa. Bisogna essere pronti a muoversi velocemente

Mai affrontare un terrorista
Non toccare la roba altrui e gli oggetti sconosciuti, potrebbero contenere un ordigno esplosivo, o un ordigno non ancora esploso, in particolar modo se si tratta di borse, valigie, zaini. Se trovate questi oggetti, non toccateli e informate subito gli agenti delle forze dell’ordine.

Cercate di memorizzare tutti i dettagli che hanno attirato la vostra attenzione. Le informazioni potranno servirvi dopo al momento delle indagini, così potrete fornire aiuto nell’investigazione dell’attentato terroristico.
Annunci


Categorie:Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Paper Girl in a Paper Town

Aspirante scrittrice. Sono una ragazza di carta in una città di carta

Professoressa Orrù

Latino e Greco per le mie classi del Liceo Dettori di Cagliari fino a settembre 2017; ora anche altro, anche per altri

Jesslan

Una bionda a 88 mph

JSunflower

Segui i tuoi sogni, loro conoscono la strada.

Michela Silvia D'Alessandro Fotografia

"The emotions seen by my eyes"

Stefano Cicchini

Italian Influencer & Instagram Specialist

Diario di una psicopatica sentimentale

Un professionista non se la prende mai con un cretino. Luis Sepulveda

Gabo Serra PH Travel

Ci sono due modi per vivere: uno è viaggiare ed essere felici, l'altro non lo conosco.

hovogliadichiacchiere . . .

cosa c'è di meglio di una bella chiacchierata fra amici?

Storie in punta di righe

fiabe, racconti e ritratti di parole

Povertà e Ricchezza

OSARE RENDE LIBERI

lagendadichiara

working to get out of my comfort zone, or maybe, make it bigger !

tacotacorinbimbim

in alta definizione

Chiavari EMOZIONI tra Caruggi e Portici

Da un'Emozione nasce un Disegno da un Disegno un'EMOZIONE

EmoticonBlu

Mi contraddico? Certo che mi contraddico! Sono grande, contengo moltitudini! (W. Whitman)

hicetnunc.wordpress.com

La sensibilità è un dono prezioso e raro. Chi è sensibile sente il doppio e in anticipo, sente la pioggia prima ancora che gli cada addosso e sente le urla di chi piange in silenzio, chi è sensibile non ha bisogno di spiegazioni inutili, preferisce un abbraccio muto.

Letture/Lecturas

"Leggere è sognare per mano altrui. /Leer es soñar de la mano del otro " Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine- Libro del desasosiego

dimensioneC

Se apro la porta al mondo, forse qualcuno entrerà

I bit-elloni

Retrogames, Videogames, Console e Retrogaming

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: