28 Agosto, INCIDENTE A RAMSTEIN

Incidente a Ramstein

Amici il 28 Agosto per noi e per tutti gli amanti del volo è un giorno triste, in quanto si ricorda l’incidente delle Frecce TricoloriRamstein (Germania) avvenuto nel1988.
I morti furono 70, di cui 3 suglo aerei (Tenente Colonnello Ivo Nutarelli, il solista, cioè il Pony 10 della formazione, il Tenente Colonnello Mario Naldini, il Capo pattuglia, Pony 1 e Capo il Capitano Giorgio Alessio Pony 2), 67 vittime a terrae 346 feriti.

La fredda cronostoria:l’incidente capitò all’inizio dell’esibizione della P.A.N. durante la manovra del Cardioide, una delle figure più rappresentative delle frecce, il “solista” (Pony 10), provenendo frontalmente rispetto al pubblico, avrebbe dovuto incrociare i due gruppi sorvolando il punto di incrocio dopo 3/5 secondi. Al momento dell’incrocio decisivo, l’altezza dei velivoli rispetto al suolo era di circa 40 metri, L’aereo del solistaNutarelli, eseguì la sua manovra prima con un lieve ritardo e successivamente ad una serie di correzioni, recuperò un eccessivo anticipo che portò il velivolo in rotta di collisione con i due gruppi che si apprestavano all’incrocio di fronte al pubblico e al centro della pista.
Resosi conto di essere in anticipo, cercò presumibilmente di rallentare la picchiata estraendo l’aerofreno ventrale, degradando così l’aerodinamica del velivolo eriducendone di fatto la velocità. Gli speciali strumenti volti al calcolo dello stress da accelerazione installati esclusivamente sul velivolo del solista indicarono che solo negliultimissimi istanti prima dell’impatto Nutarelli tentò una brusca manovra correttiva per far prendere quota al suo velivolo, subendo una straordinaria sollecitazionevicina ai 10G.

Malgrado l’estremo tentativo il solista non riuscì a evitare l’impatto, giungendo fatalmente al punto d’intersezione della figura. L’ala destra di PONY10 attraversò l’abitacolo di PONY2 uccidendo all’istante il cap. Alessio e impattò con il muso l’aereo del capo formazione, ten. col. Naldini (PONY1), tranciandone la coda e rendendolo ingovernabile. Nutarelli morì sul colpo. Frammenti dei due aerei colpirono anche i velivoli 3 e 5, che riuscirono ad allontanarsi dalla scena.

PONY1 si schiantò su una corsia laterale alla pista senza che Naldini usufruisse delseggiolino eiettabile e coinvolgendo l’elicottero medico e il suo pilota, il capitano Kim Strader, che riportò gravi lesioni. Contemporaneamente, PONY2 precipitava sulla pista ed esplodeva senza causare danni di rilievo. PONY10, del tutto privo dellacabina di pilotaggio e avvolto dalle fiamme, si impennò, cadendo al suolo con l’ala destra e scivolando in una nube di carburante incendiato sull’erba davanti l’area delpubblico, dove investì gli spettatori per poi arrestarsi nell’urto contro un furgone di gelati ivi parcheggiato.
(cronostoria Aeronautica Militare / wikipedia)
Molti i misteri intorno a questa vicenda, alcuni parlano di sabotaggio in quanto i piloti erano in volo poco prima del disastro aereo di USTICA e magari “videro qualcosa”…… Noi di questo non ne vogliamo parlare, la politica ed i sabotaggi la lasciamo agli altri e per altre occasioni, noi parliamo di cose umane, di sentimenti e ciò che proviamo è un senso di dolore tristezza per quanto accaduto, il video che vedrete è stato girato durante quei terribili momenti e  mette i brividi 😦

Noi abbiamo avuto “l’onore” di vedere i resti di Ramstein al museo dell’aviazione di Rimini, credeteci sono da pelle d’oca, essere li a pochi centimetri da un fatto cosìtriste e brutto è stato molto toccante:
PUNTIDIVISTA a distanza di quasi 30anni è vicina ai piloti  Ivo Nutarelli, Mario Naldini,  Giorgio Alessio ed ai loro famigliari……….. CIAO RAGAZZI, CIELI BLU.
 
Annunci


Categorie:fatto storico

Tag:, , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Paper Girl in a Paper Town

Aspirante scrittrice. Sono una ragazza di carta in una città di carta

Professoressa Orrù

Latino e Greco per le mie classi del Liceo Dettori di Cagliari fino a settembre 2017; ora anche altro, anche per altri

Jesslan

Una bionda a 88 mph

JSunflower

Segui i tuoi sogni, loro conoscono la strada.

Michela Silvia D'Alessandro Fotografia

"The emotions seen by my eyes"

Stefano Cicchini

Italian Influencer & Instagram Specialist

Diario di una psicopatica sentimentale

Un professionista non se la prende mai con un cretino. Luis Sepulveda

Gabo Serra PH Travel

Ci sono due modi per vivere: uno è viaggiare ed essere felici, l'altro non lo conosco.

hovogliadichiacchiere . . .

cosa c'è di meglio di una bella chiacchierata fra amici?

Storie in punta di righe

fiabe, racconti e ritratti di parole

Povertà e Ricchezza

OSARE RENDE LIBERI

lagendadichiara

working to get out of my comfort zone, or maybe, make it bigger !

tacotacorinbimbim

in alta definizione

Chiavari EMOZIONI tra Caruggi e Portici

Da un'Emozione nasce un Disegno da un Disegno un'EMOZIONE

EmoticonBlu

Mi contraddico? Certo che mi contraddico! Sono grande, contengo moltitudini! (W. Whitman)

hicetnunc.wordpress.com

La sensibilità è un dono prezioso e raro. Chi è sensibile sente il doppio e in anticipo, sente la pioggia prima ancora che gli cada addosso e sente le urla di chi piange in silenzio, chi è sensibile non ha bisogno di spiegazioni inutili, preferisce un abbraccio muto.

Letture/Lecturas

"Leggere è sognare per mano altrui. /Leer es soñar de la mano del otro " Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine- Libro del desasosiego

dimensioneC

Se apro la porta al mondo, forse qualcuno entrerà

I bit-elloni

Retrogames, Videogames, Console e Retrogaming

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: