Il Volo di Leonardo

Il Volo di Leonardo al Teatro della Luna

Spettacolo a dir poco meraviglioso; sorprendente e molto divertente – è interessante come il regista Michele Visone ha introdotto la storia di Leonardo in un musical moderno in un teatro accogliente come il Teatro della Luna.

VOTO 10

Siamo arrivati in perfetto orari, sotto il caldo di Assago un pò emozionati e sudati 😅 e quando siamo entrati abbiamo notato con stranezza che il teatro era pieno solo a metà e senza problemi e senza troppi pensieri negativi abbiamo preso posto.

Buio e poco dopo le luci del teatro quelle luci magiche che regalano sogni appare di fronte alla platea un personaggio buffo col cappello rosso Mister David, e con la magia del volo ci fa davvero VOLARE dal ridere e così questo musical inizia. Abbiamo incontrato Mister David dopo lo spettacolo per farci due foto e lui super gentile e sorridente ci ha onorato con il suo carisma e umiltà.

Voto per Mister David 10 +

“Una volta che abbiate conosciuto il volo camminerete sulla Terra guardando il cielo, perchè là siete stati e là desidererete tornare”

E con questa frase di Leonardo Da Vinci lo spettacolo prende vita, con il racconto di Amelia una ragazza della Crazy Art University, che si è laureata, e indecisa su che cosa portare come tesi di laurea si affida nella mani del docente più caro a lei, costui pronuncia misteriosamente Leonardo Da Vinci ma più precisamente il Volo di Leonardo, Amelia con curiosità si affretta in biblioteca perchè è già in ritardo con la tesi, e inizia a studiare, studiare, studiare, finchè non cade in un sogno profondissimo al quale tutto il pubblico fa parte interagendo con lei e le altre “Amelia” (Complimenti per gli effetti visivi e sonori). 

-“Amelia” disse una voce impenetrabile.

E un giovane, attraente, carismatico, sorridente e geniale Leonardo la invita e la porta per mano al suo mondo, nella Firenze rinascimentale di Leonardo, dove tutto ciò (per Leonardo) fu di gran ispirazione e dove tutti noi sicuramente avremo voluto esserci – e grazie a questo spettacolo ci siamo potuti infiltrare.

“Botticelliiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii” “Machiavelliiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii” – Leonardo disse.

Quelli due erano a esperimentare la teoria del volo di Leonardo, provando e riprovando, diverse volte guidati dal taccuino degli appunti ma non avendo mai successo.

Finchè il nostro genio, sotto pressione del Maestro Verrocchio e di Lorenzo Dè Medici, approfondendo i suoi studi, trovo ispirazione nel volo degli uccelli e costruì una macchina per Volare e lascio i suoi studi a tutti noi.

WOW! provate solo ad immaginare per un momento, se noi riusciamo a volare con gli aerei o con una mongolfiera e solo grazie a Leonardo Da Vinci, ai suoi infiniti studi e tentativi, alla sua curiosità e follia e alla sua voglia di passare alla storia.

MONALISA???

Ragazzi era come immaginavo 😏 Leonardo era stupito dalla bellezza di Lisa, follemente innamorato della sua armonia fece il ritratto più famoso della sua carriera e del mondo (la trovate al Louvre)

E così tra canzoni, balli, un pizzico di modernità, quasi due ore con Leonardo sono volate (che peccato) 😭

Ma visto che i 500 anni della morte del nostro genio saranno l’anno prossimo (maggio 2019) siamo quasi certi che questo spettacolo o altri eventi riguardo a Leonardo saranno a portata di tutti.

Una nota positiva e inaspettata è stato l’incontro con gli attori a fine spettacolo nell’atrio del teatro, si sono dimostrati tutti simpatici e disponibili nel farsi fare le foto e scambiare quattro chiacchiere con il pubblico.

Potrebbe interessarti anche:

Annunci


Categorie:spettacolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Paper Girl in a Paper Town

Aspirante scrittrice. Sono una ragazza di carta in una città di carta

Professoressa Orrù

Latino e Greco per le mie classi del Liceo Dettori di Cagliari fino a settembre 2017; ora anche altro, anche per altri

Jesslan

Una bionda a 88 mph

JSunflower

Segui i tuoi sogni, loro conoscono la strada.

Michela Silvia D'Alessandro Fotografia

"The emotions seen by my eyes"

Stefano Cicchini

Italian Influencer & Instagram Specialist

Diario di una psicopatica sentimentale

Un professionista non se la prende mai con un cretino. Luis Sepulveda

Gabo Serra PH Travel

Ci sono due modi per vivere: uno è viaggiare ed essere felici, l'altro non lo conosco.

hovogliadichiacchiere . . .

cosa c'è di meglio di una bella chiacchierata fra amici?

Storie in punta di righe

fiabe, racconti e ritratti di parole

Povertà e Ricchezza

OSARE RENDE LIBERI

lagendadichiara

working to get out of my comfort zone, or maybe, make it bigger !

tacotacorinbimbim

in alta definizione

Chiavari EMOZIONI tra Caruggi e Portici

Da un'Emozione nasce un Disegno da un Disegno un'EMOZIONE

EmoticonBlu

Mi contraddico? Certo che mi contraddico! Sono grande, contengo moltitudini! (W. Whitman)

hicetnunc.wordpress.com

La sensibilità è un dono prezioso e raro. Chi è sensibile sente il doppio e in anticipo, sente la pioggia prima ancora che gli cada addosso e sente le urla di chi piange in silenzio, chi è sensibile non ha bisogno di spiegazioni inutili, preferisce un abbraccio muto.

Letture/Lecturas

"Leggere è sognare per mano altrui. /Leer es soñar de la mano del otro " Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine- Libro del desasosiego

dimensioneC

Se apro la porta al mondo, forse qualcuno entrerà

I bit-elloni

Retrogames, Videogames, Console e Retrogaming

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: