Il giorno dopo… della “festa”

Condivido pienamente con questa festa che “festeggia” i nostri secondi genitori, i nonni sono i parenti che amiamo di più, che ci insegnano la vita da un’altro “punto di vista” i nonni ci insegnano a ridere e ad analizzare la vita con un pizzico di malinconia verso il passato…

I nonni Manuela e Giovanni sono in cielo e con loro la mia infanzia non fu “perfetta” ; nonna Manuela un pezzettino di pasticcino, dolce e tenera con tutti soprattutto con i suoi nipotini, che bello vederla sorridere e ascoltarla era sempre in piacere, tutti dicevano che ero il suo ritratto, la sua fotocopia, fisicamente e caratterialmente, di carnagione mulatta, con quei capelli crespi neri e intensi, e quei due occhi neri che rispecchiavano tutto il suo amore, caratterialmente mia nonna era una donna coraggiosa e non aveva paura di niente, credeva tanto in Dio, la sua fede c’è la trasmessa con una dedizione che in famiglia era molto importante ringraziare Dio per tutto ciò che ci dava, nonna Manuela manchi a tutti, se ne andò un giorno senza dire nulla, senza soffrire, con un sorriso nel suo letto di quella casa piccola piccola che aveva. Aveva perso un matrimonio, due figli ma mai la dignità e l’amore. Che gran donna!!!

Nonno Giovanni aveva una storia alle spalle mica da ridere, purtroppo la sua famiglia d’origine viveva nella povertà e i suoi genitori avevano sofferto la fame, suo papà veniva dalla Francia e sua mamma era una donna che era scappata dai maltrattamenti- facciamola breve- si era sposato e aveva fatto 6 figli con mia nonna, che lasciò da sola quando erano ancora tutti piccoli, nonostante questo mio papà e miei zii portavano rispetto e lo amavano, lui ebbe un’altra famiglia e fecce altri figli… mio nonno ci rifiutava perché si vergognava di ciò che aveva fatto, noi figli e nipoti lo cercavamo sempre e al telefono li dicevamo sempre “ti vogliamo bene” che Dio ti benedica. Credo di non avere una foto con mio nonno, da piccola lo vedevo pochissimo… però mi manca sempre. Avevo 14 anni quando mi dissero che nonno Giovanni era deceduto, non pensavo che quel giorno sarebbe stato un giorno così triste che purtroppo ricordo benissimo. Vi dico la verità – rimasse senza dire una parola e pensai a lungo con le lacrime che scendevano.

⭐️⭐️

Appena arrivati a San Marino con i nonni , Florentino e Maruja.

I nonni a Pisa e ovviamente dovevano comprarsi il souvenir 😂

Invece nonni Florentino e Maruja sono i miei MITI, ho vissuto con loro tutta la vita – è divertente vedergli su whatsapp sorridenti e pieni di energie.

Venivano entrambi da un paesino piccolo piccolo tra le montagne del Perù, dove ancora il latte lo si beve rigorosamente dalla mucca e dove si fa colazione con la squisita zuppa di gallina allevata in casa.

Sono i secondi genitori più importanti e preziosi del mondo.

Mi hanno dato tutto e mi hanno insegnato che nella vita bisogna credere nell’amore, lavorare sodo, vivere ringraziando Dio, amare la famiglia e andare avanti …

I miei nonni hanno 80 anni, lavorano ancora (per piacere) in Perù, viaggiano quando possono, imparano nuove lingue, godono dei nostri successi e grazie a Dio sono due forze della natura.

A tutti i nonni, soprattutto ai miei bellissimi 4 nonni che a modo loro mi hanno regalato “la vita” vi ringrazio e vi auguro tutti i giorni la festa più bella che ci sia.

Vi voglio bene 🧡💛💚💙

Annunci


Categorie:famiglia, viaggi

Tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Paper Girl in a Paper Town

Aspirante scrittrice. Sono una ragazza di carta in una città di carta

Professoressa Orrù

Latino e Greco per le mie classi del Liceo Dettori di Cagliari fino a settembre 2017; ora anche altro, anche per altri

Jesslan

Una bionda a 88 mph

JSunflower

Segui i tuoi sogni, loro conoscono la strada.

Michela Silvia D'Alessandro Fotografia

"The emotions seen by my eyes"

Stefano Cicchini

Italian Influencer & Instagram Specialist

Diario di una psicopatica sentimentale

Un professionista non se la prende mai con un cretino. Luis Sepulveda

Gabo Serra PH Travel

Ci sono due modi per vivere: uno è viaggiare ed essere felici, l'altro non lo conosco.

hovogliadichiacchiere . . .

cosa c'è di meglio di una bella chiacchierata fra amici?

Storie in punta di righe

fiabe, racconti e ritratti di parole

Povertà e Ricchezza

OSARE RENDE LIBERI

lagendadichiara

working to get out of my comfort zone, or maybe, make it bigger !

tacotacorinbimbim

in alta definizione

Chiavari EMOZIONI tra Caruggi e Portici

Da un'Emozione nasce un Disegno da un Disegno un'EMOZIONE

EmoticonBlu

Mi contraddico? Certo che mi contraddico! Sono grande, contengo moltitudini! (W. Whitman)

hicetnunc.wordpress.com

La sensibilità è un dono prezioso e raro. Chi è sensibile sente il doppio e in anticipo, sente la pioggia prima ancora che gli cada addosso e sente le urla di chi piange in silenzio, chi è sensibile non ha bisogno di spiegazioni inutili, preferisce un abbraccio muto.

Letture/Lecturas

"Leggere è sognare per mano altrui. /Leer es soñar de la mano del otro " Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine- Libro del desasosiego

dimensioneC

Se apro la porta al mondo, forse qualcuno entrerà

I bit-elloni

Retrogames, Videogames, Console e Retrogaming

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: