Un Week End a Ginevra (terza parte)

Dopo una squisita Cena tipica siamo andati a nanna,

Dopo un bel sonno rigenerante la domenica siamo già svegli e carichi per una nuova avventura, la sveglia suona presto e il tempo di una doccia veloce per le 8:00 eravamo già in strada, destinazione sede delle Nazioni Unite e sede centrale della Croce Rossa,

In mezzo a Ginevra a differenza purtroppo dell’Italia funzionano egregiame, Inoltre avevamo la tessera regalato ci dall’hotel per cui tutti i mezzi pubblici erano gratuiti.

In mezz’ora siamo arrivati aalla sede centrale dell’ONU, molto bella ed affascinante soprattutto perché a noi piacciono molto queste cose, da Ginevra i capi di stati si riuniscono regolarmente per deliberare azioni sul clima o su altri problemi mondiali

L’ingresso del palazzo è molto affascinante in quanto tutte le bandiere degli stati membri ssettano uguali e allineate quasi in formazione di saluto per tutte le macchine ed auto blu che si apprestano ad entrare per “cambiare il mondo”,

Di fronte all’ingresso troviamo la famosissima sedia rotta una scultura che rappresenta monito per tutti i capi di Stato per l’abbandono delle mine antiuomo che ogni anno mietono più di 20.000 vittime nel mondo.

dal 1997, quando la scultura è stata posta qui, la maggior parte dei paesi (tra cui l’Italia) hanno firmato il Trattato di Ottawa, che vieta l’uso, l’immagazzinamento, la produzione e la vendita di mine antiuomo. Tra i non firmatari ci sono invece Stati Uniti, Russia, Cina, India, Israele, Turchia ed ex Yugoslavia.

Dopo questa Breve sosta abbiamo percorso il parco che costeggia tutto il palazzo delle Nazioni Unite con destinazione la sede centrale della Croce Rossa ma nel percorso ci siamo imbattuti nella Statua di Gandhi, messo in posizione di meditazione ricorda al mondo che la non violenza è “l’arma” più efficace per sconfiggere e combattere il nemico

Finalmente è sotto una pioggia battente siamo giunti alla sede della Croce Rossa,

il museo che abbiamo visitato è stato molto bello e interessante perché ripercorre un po’ la storia di questo importantissimo ente, abbiamo potuto vedere come la Croce Rossa lavori a livello internazionale, aiutando dai Prigionieri di guerra ai profughi alle persone scomparse così come l’aiuto nel soccorrere i feriti, indipendentemente dalla razza dall’esercito di appartenenza o dalla diversa cultura.

Terminato di vedere anche questo museo ci incamminiamo Verso il parcheggio salutando Ginevra e promettendo gli che saremmo ritornati presto,

È stato un bel week-end ed una piacevolissima sorpresa per il mio compleanno, non me l’aspettavo proprio (Roberto)

Annunci


Categorie:viaggi

3 replies

  1. Se tornate da queste parti, non perdetevi la bella Annecy (Francia): vicina a un lago, è una città carica di storia. Da Ginevra, è raggiungibile con il treno: non è proprio vicinissima, ma ne vale la pena!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

TOMMASO ARIEMMA / Blog personale

Il nuovo libro: "LA FILOSOFIA SPIEGATA CON LE SERIE TV" (Mondadori)

La casa di carta - Papirnata hiša

Scambi letterari italo-sloveni - Italijansko-slovenska literarna izmenjava

Sevenbooksonelife

serie tv, film, libri, musica e tanto altro

LisaDagliOcchiBlu's World

Music & Travel Blog

QUELLA TE

DECODIFICO CIO' CHE MI PASSA PER LA TESTA

tvcrew

ogni serie...un sogno

diari di cinema

Tutto sui film in uscita, le anteprime e i red carpet!

alidipolvere.wordpress.com/

Vivere non è abbastanza, disse la farfalla, bisogna avere il sole, la libertà, e un piccolo fiore

Allegra

Testi Canzoni

Diario segreto di un Nerd

Che mondo sarebbe se non ci fosse stato il Gameboy?

BabyMilano

LiveShop in Italy

Salmo

Lebonwski

Tnello@Bolognina

io che giro per concerti

Camminabimbi

Alla scoperta della natura del Friuli Venezia Giulia (e dintorni)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: