Giornata internazionale dei migranti

Oggi si celebre una giornata molto importante e purtroppo polemica.

Innanzitutto auguri a tutti NOI che in un modo o in un’altro siamo diventati dei migranti.

Nel 2005, a gennaio; messi i piedi per la prima volta in Italia, avevo 17 anni e mia mamma che lavorava qui da 10 anni mi aspettava insieme a mio fratello che era arrivato un anno prima.

L’Italia sin da subito mi accolse con amore e gentilezza.

Dopo anni di studio e lavoro tra qualche mese diventerò una cittadina italiana.

Ma lo sono già nel cuore.

E’ difficile cominciare una vita in un’altro paese, molto di più se ci sono pregiudizi. Quando si arriva ad un paese nuovo bisogna imparare ad amarlo e bisogna rispettare le regole. Sapersi adeguare ci fa ottenere 1000 punti per vivere sereni.

In casa da quando sono arrivata qui finora si parla solo ed esclusivamente in italiano, mia mamma dice che è il primo passo per integrarsi perfettamente. E lei non aveva torto.

L’italiano è una lingua complessa ma interessante e impararla è semplice se c’è la forza di volontà.

Conosco molti stranieri che l’italiano non riescono a parlarlo bene dopo anni di residenza qui

Questo è sicuramente uno sbaglio, perchè esistono tante scuole, tutorial e addirittura persone volontarie come me che insegnano l’italiano.

Quindi il primo passo se vuoi essere “rispettato” dalla società è la lingua.

Il secondo passo è amare questo paese e le tradizioni.

In questi 13 anni di soggiorno ho conosciuto quasi tutta l’Italia, davvero è spettacolare, adoro il buon cibo e Italia vince sicuramente.

Integrarsi vuol dire mangiare come fanno le persone del luogo, all’inizio non è proprio una passeggiata, lo so! ma vi dico la mia esperienza; sono una “cuoca” a casa mia ma cucino solo italiano perchè è pratico, buono e veloce.

Migrare ad un paese nuovo vuol dire aver fatto una scelta consapevole

 

“La Convenzione riconosce la specifica situazione di vulnerabilità dei lavoratori migranti e promuove condizioni di lavoro e di vita dignitose e legittime. I novantatre articoli, tra le altre cose, vietano le discriminazioni, i trattamenti disumani e lo sfruttamento, sanciscono una lunga serie di diritti come ad esempio l’accesso alle cure essenziali, la libertà di espressione, religione o associazione e garantiscono l’istruzione di base per i figli dei lavoratori migranti, combattono gli arresti arbitrari e le espulsioni collettive”

https://www.cittalia.it/index.php/immigrazione/item/6334-giornata-internazionale-dei-migranti

 

Integrarsi vuol dire non pretendere.

Integrarsi vuol dire rispettare.

Integrarsi vuol dire socializzare.

Integrarsi vuol dire amare il paese in cui soggiorniamo.

 

Le persone che hanno scelto una casa, come me, hanno diritti e doveri . Essere dei bravi cittadini vi aiuterà in tutto.

 

 

 

 

Annunci


Categorie:Un giorno come oggi

Tag:, ,

2 replies

  1. se abiti in Italia sei italiano, se ti rifiuti di esserlo non venirci

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

TOMMASO ARIEMMA / Blog personale

Il nuovo libro: "LA FILOSOFIA SPIEGATA CON LE SERIE TV" (Mondadori)

La casa di carta - Papirnata hiša

Scambi letterari italo-sloveni - Italijansko-slovenska literarna izmenjava

Sevenbooksonelife

serie tv, film, libri, musica e tanto altro

LisaDagliOcchiBlu's World

Music & Travel Blog

QUELLA TE

DECODIFICO CIO' CHE MI PASSA PER LA TESTA

tvcrew

ogni serie...un sogno

diari di cinema

Tutto sui film in uscita, le anteprime e i red carpet!

alidipolvere.wordpress.com/

Vivere non è abbastanza, disse la farfalla, bisogna avere il sole, la libertà, e un piccolo fiore

Allegra

Testi Canzoni

Diario segreto di un Nerd

Che mondo sarebbe se non ci fosse stato il Gameboy?

BabyMilano

LiveShop in Italy

Salmo

Lebonwski

Tnello@Bolognina

io che giro per concerti

Camminabimbi

Alla scoperta della natura del Friuli Venezia Giulia (e dintorni)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: