Recensione museo cinema Torino

Amici a Pasqua abbiamo deciso di improvvisare una gita pomeridiana a Torino, avevamo poche pretese, le nostre pretese erano semplici, più che altro museo,
Museo della Sacra Sindone
Museo Egizio
Museo del cinema.
Dopo un viaggio di circa due ore arriviamo a Tonino verso le 15, AFFAMATISSIMI, dopo aver parcheggiato in corso San Maurizio (vi consigliamo di parcheggiare li se capitate a Torino, troverete sempre posto ed è vicino al centro) mente andiamo verso la mole Antonelliana decidiamo di far tappa al Burger King per finalmente mettete qualcosa sotto i denti e con lo stomaco pieno andiamo verso il museo del cinema.

Questo museo è tra i più importanti al mondo per la ricchezza del patrimonio e la molteplicità delle sue attività scientifiche e divulgative, il Museo Nazionale del Cinema deve la sua unicità alla peculiarità dell’allestimento espositivo.

Ospitato alla Mole Antonelliana, monumento simbolo di Torino, ci riserva subito una “bellissima” sorpresa….. una LUNGHISSIMA CODA!!! Ma ci armiamo di pazienza e dopo un ora siamo dentro.

Come vi avevamo già detto è ospitato dentro la Mole e sicuramente fa restare senza fiato per la sua maestosità, decidiamo di iniziare del percorso storico dove in modo dettagliato viene illustrata la storia del cinema, da semplici foto “in movimento” al cinema di oggi, con le sceneggiature, i copioni, le riprese, i montaggi i suoni e le dive del cinema.
Terminato questo percorso entriamo nel salone principale dove la maestosità della Mole mischiata all’allestimento del museo ci fa restare senza parole, ogni piano di questa struttura presenza pezzi unici, dalla prima maschera di Batman all’armatura originale di Robocop a spezzoni di film e cartoni animati che hanno fatto la storia del cinema, vi suggeriamo di fare visita a quarto splendido museo se capitate a Torino.

Voto: 9.5.

E voi come avete passato la Pasqua? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto 🙂

Annunci


Categorie:viaggi

2 replies

  1. Dalla Valle d’Aosta Torino non è lontana e io non ho mai visitato il Museo del Cinema, potrebbe essere una bella uscita in giornata da fare con mia figlia: un bel suggerimento! Elena
    ps: Controllerò anche se è possibile fare i biglietti on line, grazie per la dritta 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Paper Girl in a Paper Town

Aspirante scrittrice. Sono una ragazza di carta in una città di carta

Professoressa Orrù

Latino e Greco per le mie classi del Liceo Dettori di Cagliari fino a settembre 2017; ora anche altro, anche per altri

Jesslan

Una bionda a 88 mph

JSunflower

Segui i tuoi sogni, loro conoscono la strada.

Michela Silvia D'Alessandro Fotografia

"The emotions seen by my eyes"

Stefano Cicchini

Italian Influencer & Instagram Specialist

Diario di una psicopatica sentimentale

Un professionista non se la prende mai con un cretino. Luis Sepulveda

Gabo Serra PH Travel

Ci sono due modi per vivere: uno è viaggiare ed essere felici, l'altro non lo conosco.

hovogliadichiacchiere . . .

cosa c'è di meglio di una bella chiacchierata fra amici?

Storie in punta di righe

fiabe, racconti e ritratti di parole

Povertà e Ricchezza

OSARE RENDE LIBERI

lagendadichiara

working to get out of my comfort zone, or maybe, make it bigger !

tacotacorinbimbim

in alta definizione

Chiavari EMOZIONI tra Caruggi e Portici

Da un'Emozione nasce un Disegno da un Disegno un'EMOZIONE

EmoticonBlu

Mi contraddico? Certo che mi contraddico! Sono grande, contengo moltitudini! (W. Whitman)

hicetnunc.wordpress.com

La sensibilità è un dono prezioso e raro. Chi è sensibile sente il doppio e in anticipo, sente la pioggia prima ancora che gli cada addosso e sente le urla di chi piange in silenzio, chi è sensibile non ha bisogno di spiegazioni inutili, preferisce un abbraccio muto.

Letture/Lecturas

"Leggere è sognare per mano altrui. /Leer es soñar de la mano del otro " Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine- Libro del desasosiego

dimensioneC

Se apro la porta al mondo, forse qualcuno entrerà

I bit-elloni

Retrogames, Videogames, Console e Retrogaming

comics country

AllAboutComicsAndMore!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: